Il Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano:  gratuito online e in versione cartacea in abbonamento

 

Post fata resurgo: così scriveva nel 1878, sul frontespizio del primo numero del "Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano", il commendatore Giovanni Battista di Crollalanza: locuzione latina, che tradotta letteralmente significa "dopo la morte mi rialzo".
E così, nel presentare al pubblico dei lettori questa nuova, impegnativa, iniziativa editoriale non mi pare possa esservi migliore auspicio che queste parole del mio illustre predecessore nella direzione dell'Annuario della Nobiltà Italiana e del "Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano".

Il 20 novembre 2014, sul gruppo "Club Annobit" già avevamo dato notizia della rinascita di questo "luogo di incontro e scambio" di informazioni con queste parole:

Gentili signore e signori,
a seguito di grande richiesta, l'Annuario della Nobiltà Italiana, in collaborazione con il gruppo Club Annobit, sta creando un blog online di gruppo che si occuperà di trattare e divulgare le materie interessate da questa pubblicazione.

Il nome scelto è quello del "Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano", in omaggio a Giova Battista Crollalanza, fondatore dell’Annuario della Nobiltà Italiana nel 1879 e, nel 1873, del "Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano" .
Tale pubblicazione, organizzata in forma di blog, sarà articolata in vari numeri e visibile online, ma sarà stampata in PDF e distribuita gratuitamente, numero per numero, senza una periodicità predeterminata.
Coloro che fossero interessati a partecipare inviando articoli, studi e lettere, possono contattare la Segreteria Club Annobit: clubannobit@libero.it
Ovviamente, essendo una collaborazione gratuita e volontaria, gli interessati dovranno solo indicarci le materie di loro interesse (es. araldica, genealogia, etc.) e la loro frequenza di redazione (mensile o bimestrale) di eventuali loro articoli (il cui tema sarebbe loro fornito dalla stessa redazione, oppure sarà scelto anche fra quelli forniti dagli stessi collaboratori).
Siete solo pregati di farci sapere quanto prima.
Grazie davvero.

Da allora sono stati preparati e il primo e il secondo numero del Giornale Araldico.
Il 30 dicembre 2014 venne messo on line il primo numero e già fu subito chiaro che il successo di questa pubblicazione era un dato di fatto.

Già venerdì 9 gennaio 2015, dopo solo 10 giorni, ecco cosa scrissi a proposito del successo del primo numero:

"Cari lettori, grazie!

Cari lettori,
grazie ancora per l'inaspettata adesione e per il successo del nostro "Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano".
Evidentemente era veramente molto sentita la necessità di un foglio informativo e di divulgazione araldica - genealogica e storica in lingua italiana e a titolo gratuito.
La copia on line del primo numero del Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano è stata scaricata, o letta on line, già parecchie centinaia di volte dalla notte del 31 dicembre 2014 quando è stata messa on line ad oggi (9 gennaio 2015).
Ricordo a tutti che questo rimane "un foglio" informativo, senza periodicità predeterminata, nato come pubblicazione gratuita, indipendente e di carattere scientifico per impulso di vari appassionati, ricercatori e studiosi di queste materie.
Per come è stata pensata questa pubblicazione, on line, non ospiterà mai pubblicità.
Essa non verrà mai ceduta in abbonamento a pagamento o, peggio, a fronte di iscrizioni ad associazioni, a gruppi, circoli e simili proprio per mantenere due principi basilari sui quali si fonda questo tentativo: l'assoluta gratuità e l'indipendenza da gruppi o da associazioni.
La stessa redazione si limita a coordinare il materiale ricevuto ed a garantire un certo standard minimo qualitativo per evitare che questo spazio diventi un mezzo per propalare informazioni sbagliate o fuorvianti, ma non esiste, né deve esistere, un "direttore responsabile" o un "consiglio di redazione".
Questo, appunto, per non tradire lo spirito di assoluta indipendenza di tale fonte di informazione.
Per contro si lascerà, per sempre, la possibilità di scaricarne copia gratuita, per poi eventualmente stamparla, o di leggerla on line assolutamente gratis.
Rendo noto che, alla fine di ogni anno, proprio per garantire la conservazione di quanto verrà pubblicato, tutti i numeri verranno stampati, rilegati, dotati di indice generale e donati alle 40 principali biblioteche, Enti od istituti culturali italiani e ai 60 principali Enti, biblioteche od istituti culturali nel mondo.
Per affrontare questa spesa uno dei promotori di questa iniziativa si è offerto di provvedere ad assolverle a fondo perduto, unitamente alle spese di spedizione degli stessi numeri rilegati (se il trend resterà questo si tratterà di un volume di circa 600 pagine... non piccolo quindi).
Da parte mia auguro a questa nuova voce indipendente in questo panorama araldico genealogico italiano lunga vita e prosperità.
Devo tuttavia sottolineare che questa iniziativa non sarebbe mai partita senza l'impegno eccezionale di Giovanni Grimaldi, al quale va un ringraziamento speciale.
Da anni io, per via della mia professione in questo particolare ambito editoriale, ricevevo sollecitazioni da parte degli appassionati allo scopo di iniziare una pubblicazione di questo tipo, e questo sarebbe stato anche mio vivo desiderio: tuttavia, chi ben mi conosce, sa che la direzione e la compilazione di sempre nuovi repertori nobiliari e genealogici, per me gravosissima, ora unita anche all'insegnamento universitario di queste materie, me l'ha sempre impedito.
Ecco che, con questa pubblicazione, l'araldica e la genealogia ha trovato quasi da sola la strada per sfociare al mondo, sul web e su carta per i posteri.
Grazie a tutti."

L'idea di ripubblicare il Giornale Araldico Genealogico si è formata lentamente, sin dal 1997, quando, allora appena ventitreenne, mi preparavo a pubblicare, dopo altri tre anni di studi sulla fattibilità e la raccolta dati genealogici, il primo numero della nuova serie dell'Annuario della Nobiltà Italiana.

Già da allora, e soprattutto dal XXIII congresso internazionale di scienze genealogica e araldiche tenutosi a Torino il 21-26 settembre 1998, e al quale partecipai, uno dei più giovani se non il più giovane fra i partecipanti, fu chiaro che in Italia mancava un mensile dedicato all'araldica, alla genealogia e agli ordini cavallereschi con una cadenza mensile, di taglio moderno, che si allontanasse da quello che è la cosiddetta "letteratura grigia". All'epoca internet era praticamente agli esordi e poche le fonti di informazione.

Da allora sono nate varie iniziative in questo campo e altrettante sono sparite o quasi, oppure hanno assunto una totale marginalità rispetto agli obiettivi prefissati.

Per colmare questa lacuna, e dare quindi una vita ad un mensile dedicato a queste materie, con l'aiuto di tanti amici, studiosi e ricercatori, si è deciso da settembre 2016 di iniziare la pubblicazione del Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano come mensile, stampato su carta, lasciando sempre la possibilità di scarcarlo on line gratuitamente per permettere veramente a tutti di accostarsi a queste materie a costo zero.

Non abbiamo mai la pretesa di etichettare questa nuova iniziativa come scientifica, o la migliore, o la più bella o completa: aspettiamo che sia il pubblico a valutarla.

Da quando è stato messo on line il primo numero del Giornale Araldico Genealogico Diplomatico, scaricato oltre diecimila volte, oltre 200 articoli sono giunti alla redazione per la pubblicazione da decine e decine di studiosi e di cultori della materia che hanno scelto lo stile di questo periodico per pubblicare i loro studi ed hanno così voluto condividerne la linea editoriale improntata tuttavia, nell'ambito di una rigorosa scelta delle fonti da trattare e delle notizie da pubblicare, ad una pluralità di vedute e alla diffusione di notizie anche "scomode", altrove censurate.

Io, insieme a qualche valido collaboratore, abbiamo quindi deciso di iniziare questa nuova impresa impegnativa e l'instancabile Giovanni Grimaldi ha accettato di coordinare il comitato di redazione sperando che l'esempio dei di Crollalanza, maestri in queste materie nei secoli, ci guidino in questa impresa piena di insidie e di difficoltà.

Sul blog Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano verranno pubblicati alcuni articoli già previsti per il secondo numero on line che verranno riproposti nel primo numero a stampa a settembre, tra i quali segnalo quello a cura dello scrivente su "La Casa Reale dello Zanzibar e l’Ordine cavalleresco della Stella Brillante di Zanzibar", troppo ricchi di illustrazioni per essere pubblicati on line con una buona risoluzione in pdf.

Da fine settembre 2016 riinizierà quindi la pubblicazione, anche cartacea, del Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano.

Cordiali saluti ed auguri di buon lavoro e di buona lettura.

Andrea Borella

direttore dell'Annuario della Nobiltà Italiana

 

il primo numero del Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano

uno degli articoli previsti il secondo numero della versione cartacea: La Casa Reale dello Zanzibar e l’Ordine cavalleresco della Stella Brillante di Zanzibar

Contatti

Annuario della Nobiltà Italiana

annuariodellanobilta@gmail.com

Annuario della Nobiltà Italiana
casella postale 23
23036 Teglio (Sondrio)
ITALIA

320 4925649

fax 0342 96.00.02

Cerca nel sito

© 2017 Tutti i diritti riservati.

Powered by Webnode E-shop